top of page

EMORROIDI, RAGADI

Si calcola che soffrano di emorroidi 3 milioni di Italiani a prescindere dal sesso e dall'età.

Quella emorroidaria è una patologia che spazia dal disturbo fastidioso e a volte vissuto come imbarazzante a un quadro patologico doloroso e invalidante.

Le emorroidi sono in realtà delle vene presenti normalmente nel canale anale. Diventano patologiche quando si gonfiano e fuoriescono dall'orifizio anale, magari durante lo sforzo della defecazione, per poi rientrare spontaneamente. Nel caso in cui permangano all'esterno sono particolarmente dolorose e spesso sono accompagnate da sanguinamento.

 

Le ragadi anali sono piccoli ma dolorosi taglietti a livello dell'orifizio anale; il dolore compare al momento della defecazione e si protrae successivamente per qualche ora collegato a sensazione di spasmo doloroso. Sono spesso legate a problemi intestinali (stipsi o diarrea).

 

In medicina tradizionale cinese si tiene conto sia dei sintomi che di aspetti diversi come la tendenza ai prolassi per mancanza di qi (l'energia che "tira su"), lo stile di vita (cosa mangia, fa sport e che tipo di sport, fa un lavoro sedentario o al contrario fa degli sforzi), che impatto che hanno le emozioni sul suo corpo, la regolarità intestinale. Poi si stabilisce una terapia con agopuntura, dietetica cinese ed eventualmente fitoterapia cinese.

In genere si sente beneficio in tempi brevi, poi ci si accorda per fare eventualmente delle sedute di mantenimento onde prevenire le riacutizzazioni.

 

Ci sono casi ovviamente che non tratto  perché di grado troppo elevato e già con indicazione chirurgica  ai  quali l'agopuntura non apporterebbe beneficio.

bottom of page